GIÚ LE MANI DAL VESUVIO

di Michele Serio

Genny Scognamiglio è un diciannovenne balbuziente e imbranato. Ma a sorpresa viene incaricato dal Procuratore Generale per indagare su alcuni omicidi misteriosi che insanguinano Napoli. Il ragazzo accetta l’incarico per intascare il denaro promessogli. Ma Genny non può sapere che un’organizzazione filo araba agisce in città e che ben presto si ritroverà, suo malgrado, al centro di un intrigo internazionale. Tra la paura dell’eruzione del Vesuvio e quella di un attentato terroristico Genny viene coinvolto in una girandola di avventure a volte drammatiche, a volte grottesche, ritrovandosi assieme ai suoi amici sul bordo del cratere del vulcano dove spera di salvare se stesso e la città ma dove sa che tutto potrebbe accadere, anche l’Apocalisse.

LIBRO-2DVesuvio

ISBN 978-88-6872-121-3
Collana L’acobaleno
Formato 13×20 con alette
Pagine 312

 Il ritorno di Genny Scognamiglio il protagonista di s. Gennaro Made in China in una nuova  avventura dissacrante e divertente.

Michele-Serio-Scrittore-1
Michele Serio vive e lavora a Napoli. Ha esordito come musicista. In seguito, come autore teatrale ha messo in scena numerosi lavori tra i quali Fiaboplast con cui ha vinto il premio Stregatto. Come narratore i suoi principali romanzi sono Pizzeria Inferno (Baldini e Castoldi, seconda edizione: Homo Scrivens 2012, con prefazione di Valerio Evangelisti); Nero Metropolitano (Baldini e Castoldi 1999), definito da Niccolò Ammaniti “il miglior libro dell’anno”; La dote (Flaccovio), tradotti in Francia, Spagna, Grecia, Germania. La sua più recente opera narrativa è Così parlò il Mostro (Homo Scrivens 2014). Per Cento Autori è uscito San Gennaro Made in Cina.

Rassegna stampa

CORRIERE DEL MEZZOGIORNO 03-06-17